Contattaci subito
torna indietro

Premier Lacrosse League in trattative per produrre contenuti sui social media di World Lacrosse

World Lacrosse sta valutando la possibilità di esternalizzare la propria produzione di social media al team interno della Premier Lacrosse League, ha riferito a SportBusiness l'amministratore delegato dell'organo di governo mondiale Jim Scherr.

Il PLL, che è stato co-fondato dai fratelli Paul e Mike Rabil, ha goduto di una stagione inaugurale di successo negli Stati Uniti durante il 2019, in gran parte per il suo uso innovativo dei social media, che include la condivisione dei suoi contenuti con i suoi giocatori e influenzatori chiave in tempo reale.

Lo staff digitale di PLL utilizza piattaforme software come PhotoShelter e Greenfly per creare gallerie, da cui i suoi giocatori sono incoraggiati a pubblicare foto e video sui loro canali social immediatamente dopo la fine dei giochi. Di conseguenza, i giocatori di PLL hanno goduto di un aumento del 15% nei follower dei social media e di un aumento del 45% nell'impegno nelle settimane immediatamente successive all'inizio del campionato del tour iniziato il 1° giugno. Ora il World Lacrosse con sede a Colorado Springs sta cercando di espandere il suo Memorandum of Understanding con il PLL, lavorando con il team di social media interno della lega - che Scherr descrive come "all'avanguardia" - per aiutare ad espandere e coinvolgere la sua base di fan.

Parlando alla Convention SportAccord Pan America di Fort Lauderdale, in Florida, Scherr ha dichiarato a SportBusiness: “Paul e Mike sono stati degli ottimi punti di riferimento per noi al World Lacrosse e speriamo di esserlo noi per loro. La nostra coalizione sta risultando come un successo sui social media."

"Li vediamo come i migliori esperti dello sport lacrosse tanto quanto sui social media, quindi stiamo lavorando insieme più da vicino su questo. Hanno un team di social media interno che è molto esperto e possiamo anche esternalizzare tutti i nostri social media. Stiamo cercando di imparare da loro e utilizzare le loro risorse. Siamo come la maggior parte delle federazioni internazionali, è difficile avere le risorse per costruire i propri team interni ", ha detto Scherr.

Quest'ultimo ha aggiunto di ritenere che la stagione inaugurale del PLL sia stata un clamoroso successo per i giocatori, i fan e lo sport nel suo insieme.

“Penso che per la stagione inaugurale, siamo stati davvero ben accolti dalla comunità di lacrosse. Penso che i giocatori abbiano sentito di avere l'opportunità di brillare, hanno apprezzato tutti gli aspetti della lega e hanno avuto voce in capitolo nei risultati ”, ha detto. "Dal punto di vista dei fan di lacrosse, è un ottimo prodotto televisivo e per giunta la loro uscita sui social media è stata fantastica. Anche l'esperienza sul posto è stata molto positiva, perciò dovranno solo basarsi sul riconoscimento del proprio marchio e continuare a crescere e promuovere il gioco".

Scherr non è sicuro, tuttavia, se la rivale Major League Lacrosse e PLL possano coesistere a lungo termine. "Nella maggior parte dei casi, la concorrenza è buona e riteniamo che contribuirà a migliorare entrambe le leghe. Ma in fin dei conti, la domanda è sempre la stessa: lo sport lacrosse è abbastanza conosciuto per due leghe concorrenti?”, ha detto Sherr. "Abbiamo visto nel football americano che la NFL, la USFL e la XFL non sono state in grado di coesistere, quindi in lacrosse, che è uno sport molto più piccolo, sarà molto difficile. Supportiamo entrambi i campionati e i suoi giocatori, vorremmo vederli entrambi avere successo. Vogliamo solo assicurarci che il modo in cui proceda il campionato sia positivo per lo sport. "