Contattaci subito
torna indietro

8 Storie stravaganti di imprenditori di successo

Il mondo degli affari potrebbe apparire un po' "abbottonato" dall'esterno, ma in realtà è molto più interessante di quanto tu possa immaginare. Molti imprenditori sono noti per essere personaggi eccentrici, sia al lavoro che nella vita personale. Dopotutto, seguire le regole e seguire gli schemi non è sempre fruttuoso per il business! Ecco quindi otto cose inaspettate che gli imprenditori hanno fatto.

1. John Paul DeJoria e i senzatetto

Probabilmente hai sentito parlare dei prodotti per capelli Paul Mitchell e della tequila Patrón, ma sapevi che questi marchi hanno un'origine comune? John Paul DeJoria ha co-fondato entrambe le aziende, diventando miliardario. Tuttavia, il percorso verso il successo non è stato facile. DeJoria ha vissuto anche per strada: aveva solo 22 anni e un figlio di due anni a cui badare. Nonostante ciò riuscì a fondare la John Paul Mitchell Systems con soli $ 700 in contanti. Oggi DeJoria è un filantropo che sostiene una serie di cause sociali. Tra le altre cose, aiuta a fornire risorse alle persone che si occupano di senzatetto.

2. David Daneshgar e il poker

Qual è il modo più veloce per ottenere $ 30.000? Se sei uno squalo come David Daneshgar, la risposta potrebbe essere iscriversi a un torneo di poker. Daneshgar e due amici volevano avviare un mercato online per connettere i fioristi con i clienti, ma non avevano contanti in partenza. Così Daneshgar - che ha vinto le World Series of Poker nel 2008 - ha speso $ 1000 per partecipare a un torneo. Il gran premio di $ 30.000 era, per coincidenza, la quantità di denaro necessaria per avviare la sua attività, che chiamò BloomNation.

3. Seth Priebatsch e la stravaganza

Nel 2011, SCVNGR - un'app social simile a FourSquare - era un'azienda da 100 milioni di dollari con un CEO non tradizionale. Il fondatore Seth Priebatsch, l'autodidatta "capo ninja" della compagnia, all'epoca aveva 22 anni e aveva l'abitudine di non usare le scarpe in ufficio. Ogni giorno sfoggiava anche una maglietta arancione brillante e raramente tornava a casa dal lavoro, preferendo dormire nel suo ufficio. Priebatsch nel 2012 ha trasformato SCVNGR in una piattaforma di pagamenti mobile denominata LevelUp, ma ha mantenuto il titolo di Chief Ninja e la sua maglietta arancione.

4. Nicholas Berggruen e le case

Per la maggior parte degli uomini d'affari miliardari, avere più di una casa è d'obbligo. Ma per anni, Nicholas Berggruen evitò di adeguarsi alla massa. Ha scelto di vivere esclusivamente in hotel mentre viaggiava per il mondo, il che gli è valso il curioso soprannome di "senzatetto miliardario". Di recente, però, Berggruen ha deciso di mettere radici. Alla fine ha comprato una casa da 40 milioni di dollari nel 2017, forse perchè desideroso di dare ai suoi due figli un posto stabile in cui crescere.

5. Mark Zuckerberg e la caccia

Nel 2011, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg ha intrapreso una sfida personale: mangiare solo carne procuratasi con le proprie forze. Ha annunciato questa sfida al mondo con il suo ormai famigerato aggiornamento di stato: "Ho appena ucciso un maiale e una capra", scrisse il 4 maggio 2011. Zuckerberg ha presto chiarito che accettò la sfida nel tentativo di conoscere l'agricoltura sostenibile e consumare risorse in modo più responsabile. Il cambiamento non fu permanente, però. Dopo che la sfida terminò, Zuckerberg tornò a comprare carne al negozio.

6. Clive Palmer e i dinosauri

E se Jurassic Park non fosse solo un film? L'eccentrico uomo d'affari australiano Clive Palmer ha voluto rendere i dinosauri una realtà attraverso la clonazione, e si è spinto fino al punto di discutere l'idea con degli scienziati. Questo è successo nel 2012, e dal momento che le tecniche di clonazione non sono ancora abbastanza avanzate per riportare le speci estinte, sembra che i sogni di Palmer non si avvereranno presto. Tuttavia, il suo amore per i dinosauri rimane. Nel 2013, ha aperto un parco a tema chiamato Palmersaurus che presenta oltre 160 enormi repliche di dinosauri.

7. Mark Benioff e i trucchetti di marketing

Mark Benioff, uno dei fondatori di Salesforce, è noto per aver escogitato trucchetti di marketing estremi: ad esempio, una volta ha orchestrato una finta protesta a una conferenza di Siebel Systems, completa di insegne, canti e persino una falsa troupe televisiva. Questo ha attirato molta attenzione per Salesforce a spese del suo rivale. In un'altra occasione, Benioff organizzò l'affitto di un'intera flotta di taxi di un aeroporto proprio prima che un altro evento si tenesse nelle vicinanze per rubare la scena all'avversario Siebel. 

8. Robert Klark Graham e la banca del seme

Robert K. Graham è conosciuto per aver inventato lenti infrangibili per occhiali. Oggi, però, è probabilmente meglio ricordato per la controversa banca del seme di sua proprietà. Chiamata Repository for Germinal Choice, si tratta di una banca del seme che accettava solo donazioni da persone che in qualche modo erano considerate straordinarie. Alcuni erano vincitori di premi Nobel, altri erano geni e alcuni atleti dotati. La ragione di Graham? Voleva offrire il miglior corredo genetico umano - una missione che fece molto discutere poichè venne paragonata ai programmi eugenetici nazisti. La banca del seme fu chiusa nel 1999, due anni dopo la morte di Graham. Ha affermato di aver prodotto 229 bambini durante i suoi 19 anni di attività.

 

In sintesi

L'imprenditorialità tende ad attrarre persone con menti uniche e personalità forti, e ciò può portare a generare storie interessanti.

Hai qualche storia da condividere? Scrivicela nei commenti qui sotto!